Quenelle di quinoa

Vi propongo un primo piatto estivo molto saziante!

Ingredienti per 4 persone:

  • 280-300 g quinoa;
  • mezzo avocado;
  • 100 g salmone affumicato;
  • 80 g Philadelphia;
  • sale, pepe e olio evo q.b.

Procedimento:

  1. Sciacquate bene la quinoa e fatela bollire con un po’ di sale;
  2. Una volta cotta, scolatela in un colino dai fori piccoli;
  3. Nel frattempo frullate con un mixer l’avocado insieme alla Philadelphia, aggiungendo un cucchiaio di olio evo e un pizzico di pepe;
  4. Tagliate a pezzetti il salmone affumicato;
  5. Condite la quinoa con la crema di avocado e il salmone e formate delle quenelle aiutandovi con 2 cucchiai;
  6. A piacere è possibile aggiungere qualche spruzzata di limone;
  7. Guarnite il piatto con delle fettine di avocado e salmone.

Primo piatto vegan

Vi propongo un primo piatto vegano colorato e ricco di fitonutrienti, che può essere una buona alternativa ai soliti condimenti, con un bel impiattamento per fare bella figura!

Ingredienti per 4 persone:

  • 320 g riso venere;
  • circa mezzo porro (a piacere in base a quanto vi piace il sapore);
  • 3 carote;
  • mezzo cespo di radicchio;
  • 40 mandorle;
  • sale, olio evo qb.

Procedimento:

  1. Bollite il riso venere;
  2. Nel frattempo, preparate delle chips di carote, utilizzando una carota tagliata sottile con il pelapatate e delle chips di porro tagliato a listarelle molto sottili; cucinatele in forno statico a 100 gradi finché non diventano un po’ secche;
  3. Preparate il condimento, saltando in una padella antiaderente, con un filo di olio evo, le carote, il porro e il radicchio, tagliati a pezzetti;
  4. Tritate le mandorle;
  5. Una volta cotto il riso, unite il condimenti di verdure e un po’ di mandorle;
  6. Con un coppapasta (potete crearlo anche con della carta stagnola), disponete il riso nel piatto e guarnitelo con le mandorle e le chips di carote e porro.

Pane alla curcuma

Non avevo mai provato a fare il pane in casa, ma devo dire che l’esperimento è riuscito!

Ingredienti:

  • 500 g farina tipo 1;
  • 350 g acqua;
  • 7 g lievito di birra secco sciolto in un po’ di acqua tiepida con un cucchiaio scarso di miele;
  • 2 cucchiai di curcuma e un cucchiaino scarso di pepe;
  • un cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • un cucchiaio scarso di sale.

Procedimento:

  1. In una ciotola o nella planetaria unite l’acqua alla farina, curcuma, pepe e sale;
  2. Aggiungete il lievito precedentemente lasciato a “lievitare” in un po’ di acqua tiepida con il miele;
  3. Unite anche l’olio evo fino ad ottenere un composto molle e appiccicoso; se è troppo liquido aggiungete un po’ di farina;
  4. Coprite la terrina con un canovaccio inumidito e lasciate lievitare per due ore nel forno a 50-60 gradi con la luce accesa;
  5. Passate le due ore, l’impasto dovrebbe essere raddoppiato; trasferitelo in un piano infarinato e dividetelo in 4 parti uguali;
  6. Impastate 4 filoncini, posizionateli su una teglia con della carta forno e lasciateli lievitare per altri 30 minuti, coperti con il canovaccio;
  7. Finita la lievitazione, cucinate i filoncini nel forno preriscaldato a 220 gradi per 30 minuti.

Gnocchi di zucca

Uno dei miei piatti preferiti: gnocchi di zucca! Vi propongo due ricette diverse: la prima più leggera con farina di riso, senza glutine adatta anche ai celiaci e la seconda ricetta è di gnocchi al cucchiaio con la farina che preferite, eventualmente mescolando della farina di tipo 0 con farina di farro. Per avere delle porzioni da usare quando si ha poco tempo, gli gnocchi possono essere congelati a crudo mettendoli su un vassoio leggermente infarinato e trasferiti in un sacchetto da freezer, una volta congelati; cucinateli immergendoli in acqua bollente senza scongelarli.

Ingredienti e procedimento degli gnocchi con farina di riso:

  • 1 kg di zucca cruda con buccia, 300 g farina di riso, noce moscata e un pizzico di sale;
  • Cucinate al forno la zucca tagliata a spicchi; passatela con lo schiacciapatate; unite la farina di riso, un pizzico di sale e della noce moscata e lavorate fino a ottenere un impasto compatto; formate dei rotolini e tagliateli in pezzi di circa un centimetro e mezzo per formare gli gnocchi; con i rebbi di una forchetta date agli gnocchi la tipica forma scavata e a righe; cucinate in acqua salata bollente, saranno pronti quando verranno a galla; conditeli con olio evo o burro chiarificato e della salvia.

Ingredienti e procedimento degli gnocchi al cucchiaio:

  • 1 kg di zucca cruda, 150 g farina 0 o 00, 100 g farina di farro, 1 uovo e un pizzico di sale;
  • Cucinate al forno la zucca tagliata a spicchi; passatela con lo schiacciapatate; unite la farina, un uovo e un pizzico di sale; mescolate fino a ottenere una giusta consistenza; con l’aiuto di due cucchiaini formate delle palline e immergetele nell’acqua bollente salata; man mano che gli gnocchi vengono a galla prelevateli con una schiumarola ; conditeli a piacere.

Idee per un aperitivo

Qualche idea per un aperitivo tra amici?

Adoro la zucca preparata in tutti i modi; ecco che ho pensato anche a delle chips di zucca per un aperitivo o da mangiare in abbinamento a un secondo al posto delle patatine fritte.

La preparazione come immaginerete è semplicissima: tagliate a bastoncini la zucca, disponeteli in una teglia o direttamente sulla placca con della carta forno, un filo di olio extravergine di oliva e del sale speziato; cucinate in forno a 200 gradi per 15-20 minuti e sono pronte!

Vi lascio altre idee per degli stuzzichini:

Per i più piccini

Uno dei piatti preferiti dai bambini è la classica cotoletta con le patatine fritte, che ritroviamo spesso anche nei menù dei vari ristoranti. Ma come rendere questo piatto sfizioso più bilanciato e semplice a livello nutrizionale, riducendo l’apporto dei grassi saturi della frittura?

Ecco la ricetta per delle cotolette di pollo al forno con yogurt. E’ molto semplice: ricoprite le fettine di petto di pollo con lo yogurt bianco e lasciate marinare per almeno 30 minuti in frigorifero; togliete lo yogurt in eccesso e passate le fettine nel pangrattato; aggiungete un pizzico di sale in superficie. A piacere, potete unire al pangrattato delle erbe aromatiche tritate o delle spezie.

Cucinatele in forno a 180 gradi per circa 15-20 minuti. Insieme al pollo, potete cucinare su una teglia con della carta forno e un filo di olio evo, delle patate tagliate a cubetti, precedentemente lasciate in ammollo nell’acqua per far in modo che perdano un po’ di amido e diventino più croccanti.

Passata di pomodoro

Chi come me non ha mai utilizzato la passata di pomodoro comprata al supermercato perchè in casa ce n’è sempre in quantità grazie ai pomodori dell’orto della nonna?

La passata di pomodoro preparata in casa sicuramente è più saporita, più ricca di nutrienti, più salutare perchè costituita solo ed esclusivamente da pomodoro.

La preparazione è molto semplice e richiede un bel quantitativo di pomodori maturi; la qualità di pomodori consigliata per la passata sono i San Marzano, in realtà è molto buona con qualsiasi tipo di pomodoro, compresi i ciliegini!

Procedimento:

  1. Lavate, tagliate la calotta e togliete i semi dei pomodori ben maturi;
  2. Fateli bollire per 20 minuti e scolateli;
  3. Lasciateli intiepidire dentro uno scolapasta appoggiato su una pentola in modo da poter recuperare il liquido che rilasciano, così da regolare successivamente la densità della passata a seconda del vostro gusto;
  4. Passateli con il passaverdura o con la macchina apposita;
  5. Aggiungete un pizzico di sale;
  6. Riempite i vasetti dopo averli sterilizzati come da indicazioni del Ministero della Salute (https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2176_allegato.pdf&ved=2ahUKEwj1gZ_5lerkAhVPqaQKHcepAq8QFjAAegQIARAB&usg=AOvVaw3huUTR55WxPK8E4aXNP3o8);
  7. Dopo aver chiuso ermeticamente i barattoli, fateli bollire coperti di acqua per una trentina di minuti, con un canovaccio tra uno e l’altro in modo che non si rompano;
  8. Lasciateli raffreddare all’interno della pentola senza togliere l’acqua e verificate che abbiano fatto il sottovuoto.

Pomodori ripieni

Vi propongo un piatto fresco da considerare come un secondo piatto oppure come stuzzichino per un pranzo o cena in famiglia o tra amici.

Vi lascio due alternative per il ripieno. E’ sufficiente tagliare la calotta dei pomodori, togliere i semi e inserire gli ingredienti indicati precedente frullati con un mixer.

Ingredienti per due pomodori ripieni con tonno, ricotta e olive:

  • 2 pomodori di medie dimensioni;
  • 50 g tonno in barattolo di vetro;
  • 1 cucchiaio di ricotta;
  • 10 olive verdi;
  • origano fresco qb.

Ingredienti per due pomodori ripieni con tonno, yogurt e capperi:

  • 2 pomodori di medie dimensioni;
  • 50 g tonno in barattolo di vetro;
  • 1 cucchiaio abbondante di yogurt greco;
  • 10 capperi;
  • basilico e prezzemolo qb.

Pollo al curry

Pollo al curry: una ricetta indiana che ormai è entrata nelle nostre tavole. Ognuno ha il suo metodo per prepararlo; dal semplice pollo alla piastra con aggiunta di curry a piatti più elaborati con diverse salse.

Vi presento la mia ricetta! Accompagnato al riso basmati costituisce un piatto unico nutrizionalmente bilanciato.

Ingredienti:

  • 400 g petto di pollo;
  • una cipolla bianca;
  • una mela di piccole dimensioni;
  • 4 cucchiai di salsa di pomodoro;
  • 150 ml di latte di cocco ca;
  • curry qb;
  • sale qb.

Procedimento:

  1. Scottate il petto di pollo tagliato a cubotti in una padella con un filo di olio evo e un pizzico di sale;
  2. In un’altra pentola preparate il soffritto di cipolla con un po’ di olio evo; aggiungete la mela e lasciatela cucinare con un po’ di acqua mettendo il coperchio;
  3. Una volta che si è ammorbidita la mela, aggiungete la salsa di pomodoro, il latte di cocco e il curry;
  4. Mescolate per bene e unite il pollo; lasciar cuocere per 15-20 minuti, eventualmente aggiungendo un po’ di latte di cocco per amalgamare il piatto.
  5. Servite con un pugnetto di riso basmati precedentemente bollito, senza condimento. E il piatto è pronto!

Crostatine salate

Vi presento delle crostatine salate ideali per un pranzo o cena alternativi, per un pranzo al sacco veloce da portare a lavoro, per preparare ai bambini qualcosa di diverso, gustoso e nutriente.

Ho preparato una pasta brisè senza burro, sostituito dall’olio extravergine di oliva; quindi rimpiazziamo i grassi saturi “cattivi” del burro con gli acidi grassi monoinsaturi presenti nell’olio evo, perfetti in un’alimentazione bilanciata, attenta al benessere del nostro sistema circolatorio e alla prevenzione di malattie cardiovascolari.

Ingredienti per la pasta brisè:

  • 200 g di farina di farro;
  • 100 g di farina di grano duro Cappelli;
  • 40 g olio extravergine di olio;
  • 120 g acqua;
  • mezzo cucchiaino di sale.

Ingredienti per la farcitura:

  • 250 g di ricotta;
  • 1 uovo;
  • 30 g formaggio grana o parmigiano;
  • un pizzico di sale;
  • in metà composto aggiungere spinaci;
  • nell’altra metà del composto aggiungere prosciutto cotto e funghi.

Procedimento:

  1. Iniziate a preparare la pasta brisè disponendo la farina in un tagliere con un buco al centro;
  2. Mescolate l’acqua, l’olio e il sale e versateli nel buco in mezzo alla farina;
  3. Impastate per bene fino ad ottenere la pasta di una consistenza omogenea; se è troppo friabile aggiungete dell’acqua;
  4. Lasciate riposare la pasta in frigorifero 20-30 minuti, avvolta in una pellicola;
  5. Nel frattempo, preparate la farcitura mescolando gli ingredienti indicati (ricotta, uovo, grana e un pizzico di sale); in metà composto unite gli spinaci e nell’altra metà il prosciutto e i funghi;
  6. Stendete la pasta e disponetela in delle formine precedentemente unte con l’olio evo; in alternativa potete preparare una crostata unica in una teglia rotonda o rettangolare;
  7. Farcite composto di ricotta e formate delle striscioline con la pasta avanzata da mettere sopra;
  8. Una volta pronte, cucinate le crostatine in forno a 180 gradi per circa 40 minuti.