Torta alla zucca

Per l’occasione di Halloween, vi propongo una torta alla zucca.

Ingredienti:

  • 250 g zucca cruda
  • 200 g farina di riso
  • 130 g zucchero di canna o integrale
  • 120 ml olio di oliva
  • 100 g amaretti
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito
  • un pizzico di sale

Procedimento:

  • Tritate in un mixer la zucca cruda precedentemente tagliata a cubetti fino a formare una crema e poi aggiungete l’olio d’oliva e frullate nuovamente;
  • Aggiungete gli amaretti tritate nel mixer;
  • Con le fruste elettriche o nella planetaria, montate le uova con lo zucchero a cui aggiungete la farina, il lievito, gli amaretti, la crema di zucca e il sale;
  • Mettete l’impasto in una tortiera da 25 cm diametro rivestita di carta forno inumidita e cucinate in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 50 minuti.

Muffin

Come per la torta leggerissima, ho rivisitato la ricetta dei muffin della mia migliore amica che ci preparava sempre quando organizzavamo dei brunch.

Ingredienti:

  • 100 g farina di tipo 1;
  • 150 g farina di farro;
  • 70 g zucchero di canna;
  • 1 bustina di lievito;
  • un pizzico di sale;
  • 1 uovo;
  • 200 ml di latte;
  • 100 g di burro o 80 ml di olio d’oliva non troppo fruttato;
  • 40 g gocce di cioccolato;
  • 60 g mela.

Procedimento:

  1. Unite in una ciotola le farine, il lievito e lo zucchero;
  2. In un’altra terrina, sbattere con una forchetta l’uovo e un pizzico di sale; unite il latte a filo mescolando con una frusta da cucina e infine il burro fuso e intiepidito o l’olio;
  3. Fate un foro al centro della farina e metteteci l’impasto liquido. Mescolate con la frusta per amalgamare bene gli ingredienti; l’impasto dovrà risultare morbido e lucido;
  4. In metà composto aggiungere le gocce di cioccolato e nell’altra metà la mela tagliata a pezzetti;
  5. Distribuire il composto in stampini di alluminio imburrati e infarinati o in pirottini di carta. Con le dosi indicate si preparano in genere 12 muffin;
  6. Cuoceteli nel forno preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti.

Torta leggerissima

Ho rivisitato la “torta leggerissima” al limone che ci preparava spesso mia mamma quando eravamo piccoli. Leggerissima perché non ha né burro né latte né olio, ma molto soffice. L’ho rivisitata abbassando il quantitativo di zucchero (ho scelto zucchero di canna) da 250 g a 150 g e al posto della farina 00 ho utilizzato la farina di tipo 1 (potete provare anche con la farina di farro). E’ buonissima!

Ingredienti:

  • 170 g farina di tipo 1;
  • 150 g zucchero di canna;
  • 4 uova;
  • 2 limoni non trattati;
  • mezza bustina di lievito per dolci;
  • un pizzico di sale.

Procedimento:

  1. In una terrina sbattete i tuorli (non gettate gli albumi) con 100 g di zucchero;
  2. Aggiungete la scorza grattugiata e il succo dei limoni, un pizzico di sale, la farina e il lievito;
  3. Alla fine incorporate gli albumi montati a neve con il restante zucchero, mescolando dall’alto verso il basso e viceversa;
  4. Versate il composto in una tortiera precedentemente oliata/imburrata e infarinata;
  5. Cucinate la torta in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti.

Pane alla curcuma

Non avevo mai provato a fare il pane in casa, ma devo dire che l’esperimento è riuscito!

Ingredienti:

  • 500 g farina tipo 1;
  • 350 g acqua;
  • 7 g lievito di birra secco sciolto in un po’ di acqua tiepida con un cucchiaio scarso di miele;
  • 2 cucchiai di curcuma e un cucchiaino scarso di pepe;
  • un cucchiaio di olio extravergine di oliva;
  • un cucchiaio scarso di sale.

Procedimento:

  1. In una ciotola o nella planetaria unite l’acqua alla farina, curcuma, pepe e sale;
  2. Aggiungete il lievito precedentemente lasciato a “lievitare” in un po’ di acqua tiepida con il miele;
  3. Unite anche l’olio evo fino ad ottenere un composto molle e appiccicoso; se è troppo liquido aggiungete un po’ di farina;
  4. Coprite la terrina con un canovaccio inumidito e lasciate lievitare per due ore nel forno a 50-60 gradi con la luce accesa;
  5. Passate le due ore, l’impasto dovrebbe essere raddoppiato; trasferitelo in un piano infarinato e dividetelo in 4 parti uguali;
  6. Impastate 4 filoncini, posizionateli su una teglia con della carta forno e lasciateli lievitare per altri 30 minuti, coperti con il canovaccio;
  7. Finita la lievitazione, cucinate i filoncini nel forno preriscaldato a 220 gradi per 30 minuti.

Crema di zucca e ceci

Zucca e ceci, un ottimo abbinamento di sapori e nutrienti che può accompagnare le nostre cene autunnali.

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 g ceci secchi oppure circa 420 g di ceci precotti in barattolo di vetro;
  • 500 g zucca;
  • un porro;
  • uno spicchio di aglio;
  • un ramo di rosmarino;
  • prezzemolo qb;
  • sale e pepe qb.

Procedimento:

  1. Mettete in ammollo i ceci la sera prima oppure utilizzate i ceci precotti in barattolo di vetro, precedentemente sciacquati;
  2. Lessate i ceci con uno spicchio di aglio e il rosmarino tritato;
  3. Verso fine cottura aggiungete la zucca a pezzi e il porro e lasciate cuocere per altri 20 minuti, aggiungendo sale e pepe senza eccedere;
  4. Frullate metà ceci con il minipimer insieme gli altri ingredienti;
  5. Aggiungete i ceci interi e fate bollire un paio di minuti;
  6. Servite on il prezzemolo tritato e un filo di olio evo.

Riso alla cantonese

Il riso alla cantonese è una buona alternativa di primo piatto freddo con condimenti proteici, ideale per la stagione estiva.

Ingredienti:

  • 250 g di riso basmati;
  • 250 g di piselli freschi o surgelati;
  • 100 g di prosciutto cotto a cubetti;
  • 2 uova;
  • mezza cipolla;
  • 2 cucchiai di olio evo.

Procedimento:

  1. Fate bollire il riso basmati, precedentemente sciacquato sotto l’acqua fredda o lasciato 15-20 minuti in ammollo per rimuovere l’amido dai chicco (operazione particolarmente indicata per i diabetici);
  2. In una padella, fate soffriggere la cipolla con l’olio evo, poi unite i piselli freschi e il prosciutto cotto a dadini;
  3. In un’altra pentola antiaderente, preparate le uova strapazzate;
  4. Unite gli ingredienti in una terrina e lasciateli raffreddare;
  5. Una volta cotto e scolato il riso, lasciatelo nello scolapasta e mettetelo sotto il getto di acqua fredda in modo che si raffreddi;
  6. Aggiungete il riso basmati alla terrina con il condimento e il piatto è pronto!

Barrette ai cereali

Avevo dei cereali soffiati nella dispensa e ho pensato di preparare delle barrette, invece di comprare quelle commerciali ricche di zuccheri e conservanti. Sono perfette per gli sportivi, come spuntino prima dell’allenamento. Vi propongo la mia ricetta, velocissima e gustosa!

Ingredienti:

  • 270 g farro soffiato, quinoa soffiata e fiocchi di avena
  • 70 g mandorle
  • 30 g noci
  • 40 g cioccolato fondente >75%
  • 20 g semi di girasole e lino
  • 3 cucchiai di miele
  • 1 cucchiaio di crema di mandorle
  • 50 g di acqua

Procedimento:

  1. Tritate in un mixer gli ingredienti con il seguente ordine: prima tritare insieme mandorle, noci, semi e cioccolato; poi aggiungete o tritate a parte i cereali soffiati;
  2. Unite il miele e la crema di mandorle, a cui avete precedentemente aggiunto l’acqua, e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo;
  3. In una placca da forno stendete il composto ottenuto compattandolo vigorosamente con un cucchiaio; l’altezza dei cereali deve essere di circa un centimetro;
  4. Mettete in forno a 170 gradi per 15 minuti;
  5. Tagliate a rettangoli in modo da ottenere delle barrette e, una volta raffreddate, conservatele in frigo in un contenitore di vetro o plastica con tappo.

Torta soffice

Una torta soffice e leggera con farina di riso senza glutine e senza lattosio, adatta anche per celiaci e per chi ha l’intestino infiammato e soffre di sindrome di colon irritabile.

Ingredienti:

  • 350 g farina di riso;
  • 4 uova;
  • 150 g zucchero integrale;
  • 125 ml latte di riso;
  • 100 ml olio di oliva;
  • 1 bustina di lievito in polvere;
  • 1 bustina di vanillina;
  • zucchero a velo qb.

Procedimento:

  1. Unite uova e zucchero e montatele con le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso;
  2. Versate a filo l’olio e continuate a montare con le fruste;
  3. Aggiungete il latte e mescolate il composto con un cucchiaio;
  4. Incorporate la farina di riso, il lievito e la vanillina;
  5. Una volta ottenuto un impasto senza grumi, versatelo in una tortiera, a cui avrete precedentemente spalmato una noce di burro e aggiunto farina;
  6. Cucinate in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 35-40 minuti;
  7. Una volta cotta la torta, lasciatela freddare e servitela con dello zucchero a velo sopra.

Dado vegetale

La maggior parte dei dadi vegetali che si trovano in commercio contiene glutammato e altri esaltatori di sapidità, zucchero e grassi vegetali come l’olio di palma.

Perché non utilizzare un preparato vegetale fatto in modo artigianale e sano?

Vi consiglio questo dado fatto in casa utile non soltanto per preparare un brodo vegetale, ma anche per insaporire i vostri piatti quali risotti, zuppe di legumi, minestroni e perché no, la carne, senza l’aggiunta di ulteriore sale.

Ingredienti:

  • VERDURE FRESCHE: sedano, carote, cipolle, porro;
  • SALE marino grosso iodato.

Procedimento:

  1. Tagliate a pezzi di medie dimensioni le verdure, precedentemente lavate;
  2. Mettete le verdure in un contenitore per alimenti con coperchio e aggiungete circa un terzo del peso di sale grosso marino iodato;
  3. Lasciate a macerare le verdure in frigorifero per 2 giorni;
  4. Frullate bene il tutto;
  5. Conservate il composto ottenuto in frigorifero in vasetti di vetro con coperchio oppure in congelatore distribuendo il composto in vaschette per cubetti di ghiaccio.

Chips di cavolo nero

Vi presento una ricetta molto “furba”: le chips di cavolo nero! Uno snack gustoso e in salute per quando abbiamo voglia di qualcosa di croccante. Sono anche un bel trucchetto da proporre ai bambini che tendono a rifiutare la verdura: si presentano proprio come delle patatine verdi!

Il cavolo nero appartiene alla famiglia delle Brassicacee, conosciute per le loro spiccate proprietà nutrizionali, tra cui proprietà antinfiammatorie e antitumorali.

Il suo colore nero intenso è dovuto alla notevole concentrazione di sostanze antiossidanti, che lo rendono una tra le verdure con un più alto contenuto di sostanze protettive ad azione antiradicalica: flavonoidi (antocianine), polifenoli, beta-carotene-vitamina C.

Può essere consumato anche a crudo negli estratti o nelle centrifughe per mantenere il suo contenuto di vitamine E, A e K e di sali minerali tra cui potassio e ferro. Utile per chi soffre di bruciori di stomaco e gastriti frequenti grazie alla sua azione antiinfiammatoria. Inoltre, può essere utilizzato in caso di distorsioni, botte o infiammazioni osteoarticolari, applicando le foglie pestate sulla parte dolente.

Veniamo alla ricetta delle chips: l’ingrediente principale è il cavolo nero a cui aggiungiamo un po’ di sale e olio extravergine di oliva.

Procedimento:

  1. Lavate il cavolo e private le foglie dalla parte interna centrale.
  2. Posizionate le foglie in una placca con carta da forno e mettete un po’ di sale e olio extravergine di oliva.
  3. Mescolate con una forchetta in modo che il condimento si distribuisca bene.
  4. Cucinatele in forno a 160 gradi per 10 minuti e le chips sono pronte!