Muffin ai mirtilli con farina di grano saraceno

Un dolcetto che contiene tutti e tre i macronutrienti: carboidrati complessi della farina di grano saraceno e carboidrati semplici dello zucchero e dei mirtilli; proteine delle uova e dello yogurt greco; lipidi delle mandorle e dell’olio di oliva. Questi muffin sono perfetti anche per i celiaci dato che il grano saraceno é uno pseudo cereale privo di glutine.

Ingredienti:

  • 150 g farina di grano saraceno;
  • 75 g mandorle tritate;
  • 140 g zucchero di canna;
  • 2 uova;
  • 170 g yogurt greco 0,1% di grassi;
  • 30 g olio di oliva;
  • 8 d di lievito per dolci;
  • succo di mezzo limone;
  • 125 g mirtilli.

Procedimento:

  1. In una ciotola o in un mixer ponete le uova con lo zucchero e un pizzico di sale, mescolando fino a ottenere un compoto spumoso;
  2. Unite lo yogurt greco, l’olio, il succo di mezzo limone e amalgamate il tutto;
  3. In un’altra ciotola ponete tutte le polveri: farina, mandorle tritate lievito;
  4. Unite i mirtilli e incorporateli delicatamente;
  5. Ungete 12 pirottini per muffin e infarnateli; riempiteli per 3/4 con il composto e infornateli in forno preriscaldato e statico a 180 gradi e cuoceteli per 20-25 minuti.

Torta al cocco e cioccolato

Cocco e cioccolato: un abbinamento che piace a molti. In questi giorni con il freddo che sta arrivando, ho deciso di accendere il forno e proporvi una torta che potesse accompagnare le vostre colazioni.

Ingredienti:

  • 130 g farina di farro;
  • 100 g farina di riso;
  • 100 g farina di cocco;
  • 230 ml latte di cocco o di riso;
  • 30 g cacao amaro in polvere;
  • 70 g zucchero integrale;
  • 50 g olio di oliva;
  • mezza bustina di lievito;
  • 40 g gocce di cioccolato fondente;
  • un pizzico di sale.

Procedimento:

  1. Unite in una terrina, le farine di farro, riso e cocco; aggiungete il cacao e il lievito setacciato, lo zucchero e un pizzico di sale;
  2. Aggiungete il latte e l’olio di oliva, mescolando con una forchetta in modo da ottenere un composto omogeneo;
  3. Unite all’impasto le gocce di cioccolato fondente;
  4. Ungete una tortiera con olio o rivestitela con della carta forno e versate il composto;
  5. Cucinate in forno statico a 180 gradi per 35-40 minuti, controllando la cottura con uno stuzzicadenti.

Marmellata di pesche

Ormai è finita l’estate e sta finendo la stagione delle pesche. Per assaporare il delicato gusto della pesca e riviverne il suo sapore anche d’inverno, ho preparato dei vasetti di marmellata!

Ingredienti :

  • un kg di polpa di pesche;
  • 200 g zucchero di canna;
  • succo e buccia di un limone non trattato.

Procedimento:

  1. Lavate, sbucciate e tagliate a pezzetti le pesche;
  2. Aggiungete zucchero e limone e mescolate;
  3. Fate bollire per 50 minuti, mescolando di tanto in tanto;
  4. Sterilizzate i vasetti e i coperchi come da indicazione del Ministero della Salute (https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2176_allegato.pdf&ved=2ahUKEwj1gZ_5lerkAhVPqaQKHcepAq8QFjAAegQIARAB&usg=AOvVaw3huUTR55WxPK8E4aXNP3o8);
  5. Riempite i vasetti con la marmellata bollente, avvitando bene i tappi e capovolgeteli;
  6. Copriteli con dei canovacci e lasciateli raffreddare;
  7. Una volta raffreddati, verificate che si sia creato il sottovuoto.

Ghiaccioli

In queste giornate estive calde e afose cerchiamo spesso qualcosa di fresco e dissetante. Per evitare i ghiaccioli industriali che contengono prevalentemente zucchero e sciroppo di glucosio e soltanto il 1,5%-4% di succo concentrato di frutta; vi propongo una ricetta per preparare dei ghiaccioli a casa.

Ingredienti:

  • 100 g di acqua;
  • 200 g di frutta (fragole o kiwi o melone o anguria o pesca o mirtilli o limone o arancia);
  • 30-40 g di zucchero di canna;
  • succo di mezzo limone.

Procedimento:

  1. Fate bollire l’acqua;
  2. Aggiungete lo zucchero e lasciatelo scioglier e poi raffreddare;
  3. Nel frattempo frullate la frutta con il limone;
  4. Unite la purea di frutta allo sciroppo e versate il succo in appositi stampini per ghiaccioli.
  5. Se volete fare dei ghiaccioli bicolore, riempite metà stampino con la purea di un frutto, lasciatelo in congelatore per 40 minuti e poi versate l’altra metà con la purea di un altro frutto, ad esempio fragola e mirtilli, pesca e fragola, melone e anguria, limone e arancia, ecc.

Barrette ai cereali

Avevo dei cereali soffiati nella dispensa e ho pensato di preparare delle barrette, invece di comprare quelle commerciali ricche di zuccheri e conservanti. Sono perfette per gli sportivi, come spuntino prima dell’allenamento. Vi propongo la mia ricetta, velocissima e gustosa!

Ingredienti:

  • 270 g farro soffiato, quinoa soffiata e fiocchi di avena
  • 70 g mandorle
  • 30 g noci
  • 40 g cioccolato fondente >75%
  • 20 g semi di girasole e lino
  • 3 cucchiai di miele
  • 1 cucchiaio di crema di mandorle
  • 50 g di acqua

Procedimento:

  1. Tritate in un mixer gli ingredienti con il seguente ordine: prima tritare insieme mandorle, noci, semi e cioccolato; poi aggiungete o tritate a parte i cereali soffiati;
  2. Unite il miele e la crema di mandorle, a cui avete precedentemente aggiunto l’acqua, e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo;
  3. In una placca da forno stendete il composto ottenuto compattandolo vigorosamente con un cucchiaio; l’altezza dei cereali deve essere di circa un centimetro;
  4. Mettete in forno a 170 gradi per 15 minuti;
  5. Tagliate a rettangoli in modo da ottenere delle barrette e, una volta raffreddate, conservatele in frigo in un contenitore di vetro o plastica con tappo.

Castagnole al forno

Il Carnevale ci offre un’infinità di delizie nelle diverse varianti regionali. I dolciumi fritti tendono a prevalere nel Carnevale: frittelle, crostoli, chiacchiere, castagnole. Vi propongo una ricetta più leggera di castagnole cotte al forno.

Ingredienti:

  • 150 g di ricotta
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 uova
  • 100 g di farina di farro
  • 100 g di farina 0
  • 50 g di zucchero integrale
  • 1 limone
  • 1 bustina di lievito
  • un pizzico di sale

Procedimento:

  1. Montate con una frusta le uova con lo zucchero e il pizzico di sale;
  2. Versate la ricotta in una ciotola e aggiungete l’olio evo, amalgamandoli con una forchetta;
  3. Unite i due composti a cui aggiungere la scorza di limone, la farina e il lievito e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo;
  4. Create con due cucchiaini delle palline della grandezza di una noce e disponetele in una teglia con della carta forno;
  5. Infornate a 180 gradi per circa 15 minuti, fino a doratura.

Cuor di cioccolatini

Quale occasione migliore per regalare dei cioccolatini se non per San Valentino?

La feniletilamina è la molecola dell’innamoramento, i cui livelli plasmatici si alzano con l’inizio di un’innamoramento e attrazione amorosa. Questa molecola è contenuta anche nel cioccolato fondente e nel cacao amaro, i quali, inoltre, stimolano il rilascio di endorfine con influenza positiva sul nostro umore.

Il cioccolato fondente è un’ottima fonte di flavonoidi, antiossidanti con azione protettiva sul nostro organismo, in particolare sulle arterie con riduzione del rischio di aterosclerosi e malattie coronariche. Il cioccolato extra fondente, con alto contenuto di flavonoidi, è anche associato a un minor rischio di insulino-resistenza e ipertensione negli adulti. Per questo possiamo definirlo un alleato della salute del nostro cuore.

Dunque, possiamo prepararci dei cioccolatini da concederci come spuntino o quando abbiamo voglia di dolce; inoltre, prepararci una porzione come può essere uno o due cioccolatini ci aiuta a darci un limite sul quantitativo corretto da assumere senza eccedere.

Il procedimento è davvero banale: basta sciogliere il cioccolato extra fondente a bagno maria; inserire negli stampini una mandorla o una nocciola o della granella di mandorle, pistacchio, zenzero candito oppure mescolare insieme al cioccolato fuso del peperoncino secco (per aumentare l’effetto afrodisiaco) oppure delle bucce d’arancia; versare il composto negli stampini e lasciar solidificare in frigo per 20 minuti. In alternativa, potete avvolgere una mandorla o una noce nel cioccolato, adagiandoli sulla carta forno.

Torta soffice

Una torta soffice e leggera con farina di riso senza glutine e senza lattosio, adatta anche per celiaci e per chi ha l’intestino infiammato e soffre di sindrome di colon irritabile.

Ingredienti:

  • 350 g farina di riso;
  • 4 uova;
  • 150 g zucchero integrale;
  • 125 ml latte di riso;
  • 100 ml olio di oliva;
  • 1 bustina di lievito in polvere;
  • 1 bustina di vanillina;
  • zucchero a velo qb.

Procedimento:

  1. Unite uova e zucchero e montatele con le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso;
  2. Versate a filo l’olio e continuate a montare con le fruste;
  3. Aggiungete il latte e mescolate il composto con un cucchiaio;
  4. Incorporate la farina di riso, il lievito e la vanillina;
  5. Una volta ottenuto un impasto senza grumi, versatelo in una tortiera, a cui avrete precedentemente spalmato una noce di burro e aggiunto farina;
  6. Cucinate in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 35-40 minuti;
  7. Una volta cotta la torta, lasciatela freddare e servitela con dello zucchero a velo sopra.

Palline di cocco

Spesso mi dite, soprattutto le donne, “dopo cena mi viene voglia del dolcetto”, “al pomeriggio ho voglia di dolce”, “in pre ciclo ho bisogno di qualcosa di dolce”.

Vi propongo delle palline di cocco che non vanno a interferire con un piano alimentare ben bilanciato e che non creano troppi danni a chi sta seguendo una dieta dimagrante.

Si possono mangiare sia come spuntino pomeridiano sia quando ci sale la voglia di dolce, anche dopo cena.

Ingredienti:

  • 150 g ricotta;
  • 80 g yogurt greco;
  • 80 g farina di cocco;
  • decidete voi la porzione zuccherina in base a quanto vi piace il gusto dolce e, soprattutto, in base a quanto non vogliate interferire sulla vostra glicemia: per chi sta seguendo un piano di dimagrimento consiglio 10 g di stevia o un cucchiaino di miele; altrimenti si possono aumentare le dosi di miele, anche a un cucchiaio oppure per i bambini si può aggiungere dello zucchero a velo di canna (20 g);
  • un cucchiaio di cacao amaro in polvere.

Procedimento:

  1. Unite alla ricotta e yogurt greco il miele o la stevia o lo zucchero a velo;
  2. Aggiungete la farina di cocco e mescolate il tutto;
  3. Ho aggiunto a metà dose un cucchiaio di cacao amaro in polvere, mentre la restante parte del composto l’ho lasciata bianca;
  4. Formate delle palline e quelle con il cacao passatele in ulteriore farina di cocco; le palline bianche, invece, passatele nel cacao amaro oppure nella cannella;
  5. Ponetele in frigo e dopo una mezz’oretta le potete gustare!

La mia frolla

Ecco la mia pasta frolla senza zucchero! Perfetta per controllare e mantenere stabile la glicemia, evitando gli eccessivi sbalzi glicemici, responsabili dell’accumulo di acidi grassi a livello del tessuto adiposo.

Potete farcire la frolla come preferite, creando delle crostate con marmellata o con ricotta e gocce di cioccolato (https://www.gloriaervas.it/dolce/crostata-light-con-ricotta-e-gocce-di-cioccolato/) oppure si possono formare dei biscotti, eventualmente ricoprendoli di cioccolato fondente o aggiungendo del cacao amaro o cannella. Lasciate spazio alla vostra fantasia!

Ingredienti:

  • 140 g di farina di farro
  • 100 g di farina di segale
  • 1 mela sbucciata e grattugiata (circa 250 g)
  • 60 g di olio d’oliva
  • 1 limone non trattato: la buccia e il succo
  • 8 g di lievito per dolci

Procedimento:

  1. Grattugiate la mela precedentemente sbucciata, unendo il succo e la buccia di limone;
  2. unite l’olio, poi la farina e il lievito, fino a ottenere un impasto liscio che avvolgerete nella pellicola e lascerete a riposare in frigo per circa un’ora;
  3. una volta riposata, stendete la frolla e ricavate la base per la crostata o per dei biscotti;
  4. cucinatela in forno statico a 180° per 30/40 minuti.